24.12.07
Andiamo a Betlem
postato da Maxfor

"Andiamo fino a Betlem. E' un viaggio lungo, faticoso, difficile, lo so... dobbiamo abbandonare i recinti di cento certezze, i calcoli smaliziati della nostra sufficienza, le lusinghe di raffinatissimi patrimoni culturali, la superbia delle nostre conquiste...
Ma questo che dobbiamo compiere "all'indietro", Ŕ l'unico viaggio che pu˛ farci andare "avanti" sulla strada della felicitÓ. Quella felicitÓ che stiamo inseguendo da una vita, e che cerchiamo di tradurre col linguaggio dei presepi, in cui la limpidezza dei ruscelli, o il verde intenso del muschio, o i fiocchi di neve sugli abeti sono divenuti frammenti simbolici che imprigionano non si sa bene se le nostre nostalgie di trasparenze perdute, o i sogni di un futuro riscattato dall'ipoteca della morte...
Mettiamoci in cammino senza paura... forse il Natale di quest'anno ci farÓ trovare il bandolo della nostra esistenza redenta, la festa di vivere, il gusto dell'essenziale, il sapore delle cose semplici, la fontana della pace, la gioia del dialogo, il piacere della collaborazione, la voglia dell'impegno storico, lo stupore della vera libertÓ, la tenerezza della preghiera... E allora dal nostro cuore, non pi¨ pietrificato dalle delusioni, strariperÓ di speranza.

(liberamente tratto da uno scritto di Don Tonino Bello)