08.10.10
Buon senso
di Massimo Mastrangeli

L'UniversitÓ Cattolica di Lovanio - fondata nel 1425, 119esima migliore universitÓ al mondo secondo la graduatoria 2010 della Thomson Reuter, e che ha dato educazione, tra gli altri, al filosofo Erasmo da Rotterdam ed all'astronomo George Lemaitre - Ŕ in procinto di rinunciare all'aggettivo "cattolica". Per motivi ben precisi legati alla condotta della chiesa cattolica, incompatibile con la missione dell'universitÓ.

Ecco l'articolo originale:
http://www.presseurop.eu/en/content/news-brief-cover/355201-catholic-university-drops-c-word

e di seguito la mia traduzione annotata:
"Cambio di corso per l'Universita' Cattolica di Lovanio" [abbreviato in KUL, NdT] titola De Standaard [uno dei quotidiani belgi a maggiore diffusione, NdT]. Il quotidiano di Brussels riporta che l'Universita' Cattolica di Lovanio, una delle universita' europee piu' antiche, sta pianificando di far cadere l'aggettivo "cattolica" dal suo nome. Le autorita' della KUL vogliono distanziare l'istituzione dai numerosi scandali di pedofilia che hanno corroso la reputazione della Chiesa Cattolica, e anche dalla posizione del Vaticano sull'etica scientifica, che e' stata sottolineata dalla sua critica all'ultimo premio Nobel per la medicina [assegnato allo sviluppatore della fecondazione in vitro Robert Edwards, NdT]. "Il messaggio cattolico non e' appropriato per l'universita'", spiega il rettore dell'universita' Mark Waer, che mette in evidenza che "un quinto degli studenti dell'istituzione sono stranieri". Essi devono sapere che "il Vaticano non ha influenza sulla gestione dell'universita'", che si appresta ad avere un importante ruolo nella ricerca genetica.

Da qualche parte non lontana, un po' di buon senso (r)esiste ancora.
(L'avessero fatto qualche mese fa, sarei stato ancora pi¨ contento! Ma e' comunque un bel segno.)

Massimo Mastrangeli