10.07.10
La chiesola
di Tival

Carissimo Puzzoloso,
l'altra sera facevo un giro sul sito e mi sono accorto di un intervento di Maxfor che mi era sfuggito. Si tratta della sua richiesta di avere informazioni riguardo la Chiesola, che si trovava nell'angolo del cimitero dove ora sorge una piccolissima cappellina, con all'interno una statua di Padre Pio.
Metto qui il link dell'intervento, visto che non tutti si ricorderanno visto che la domanda Ŕ del 03/09/2007.
http://www.ilpuzzoloso.com/2-interventi/chiesola.htm
Mi ricordavo di aver letto qualcosa in merito, e infatti cercando tra i libri e le scartoffie sono riuscito a trovare qualche riga.
Si tratta dello Statuto di Vallerano del 1534 tradotto da Padre Filippo Piccioni. Ci sono appena due righe nella prefazione, pagina lxxx-lxxxi (Spunti per possibili approfondimenti).
Trascrivo le parole di Padre Filippo.
"Un lavoro molto interessante potrebbe essere ricavato con uno studio sulle varie Chiese e Cappelle esistite e molte ancora esistenti nel nostro territorio. Il solo elenco giÓ indica la mole di lavoro:
le due chiese di Sant'Andrea (antica e nuova), specialmente quella antica dopo i ritrovamenti degli affreschi dell'abside e della cappella a sinistra della navata centrale!
San Vittore, la Pieve, la Madonna del Ruscello, il Crocifisso, la Madonna del Rosario (Oratorio), Santa Lucia, Madonna delle grazie a Cavacignale, Madonna delle grazie a Millicciano (distrutta di recente per costruire la parte nuova del Cimitero. Con un po' di sensibilitÓ storica poteva essere restaurata e inserita nel perimetro stesso del cimitero e servire di conseguenza come luogo di preghiera e di culto liturgico per i defunti) Sant'Antonio, San Giovanni, S. Giacomo, San Bartolomeo. Molte Chiese sono ancora esistenti, molte sono distrutte anche se di recente memoria, di altre non si ha neppure memoria se non nella documentazione scritta. In un documento del 1265 si parla della Chiesa di San Salvatore de Coriliano esistene a Vallerano (cf. i volumi citati in bibliografia Mastracola, Bertini-Calosso, Federici)."
Ebbene caro Maxfor credo che la Chiesola che dicevi sia proprio quella della Madonna delle grazie a Millicciano. Millicciano infatti Ŕ la denominazione della campagna che si estende nei pressi del cimitero.
Nel volume di Don Manfredo Manfredi "Vallerano e le confraternite" ci sono le elaborazioni del pittore S. Gregori su indicazioni di P. Paesani della Chiesetta di S. Lucia e della Chiesa di S. Bartolomeo, putroppo non della nostra Chiesola. Bisognerebbe consultare gli appunti di Don Manfredi del libro inedito "Notizie storiche sulle Chiese di Vallerano, tratte dai nostri archivi" oppure in "Vallerano e la musica" sempre del Manfredi.
Mi prometto comunque di tornare in seguito a parlare delle varie Chiese e Cappelle di Vallerano.
A presto, Tival.