05.01.14
I terzi mitici 90
di Vincenzo Pacelli

Lo so, con un mostruoso ritardo che pubblico nomi e detti della terza edizione della Tombola Vivente Vignanellese ma, come se dice: meglio tardi che mai!

Di seguito l'elenco ufficiale dei novanta partecipanti, fra vecchi e nuovi, che nel 2012 hanno impersonato i numeri viventi sul cartellone pi grande che ci sia.

Ben 59 numeri erano gli stessi della seconda edizione (di questi, 6  hanno cambiato palla e 36 sono "veterani" della prima edizione). Poi ci sono state 29 nuove entrate e 2 graditi ritorni dalla prima edizione, che non avevano partecipato alla seconda (2 e 90). Oltre a questo c' stato un numero (69) che divenuto Picino ed un altro (20) che si fatto Spione. Registratore, Cartellone e Tirino non hanno visto mutamenti.

1

Luigi Minella

S ritirato come nu bearello

 

2

Cristina Trifolelli (2_2010) & Irene Pacelli

Lamore passe, i ffilagni restono

 

3

Sabrina Anzellini

Quello roscio comme nu jammero

 

4

Tiziano V. Severini

Fiore de fico, quello che sento dico

 

5

Dery Massaro

Sa fa tutte e cantate comme i chju!

 

6

Stefano Fochetti

Questanno arda a Pasqua!

 

7

Annalisa Anselmi

Si nun sa fa, n facessi!

 

8

Dora Gnisci

Sta vorda mettmo a chiave sotto a porta

 

9

Letizia Bartocci

Fior de finocchio, numme lo neg, che te ci ho visto,
a fa dindirinella sopre i ccocchio

 

10

Christian Rompietti

A un parmo di cculo mio facete quello che ve pare

 

11

Sara Forliti

Tocche fa i ppasso comme lunga a cianca

 

12

Claudia Pacelli

I stracci vanno sempre per aria

 

13

Orietta Proietti

Quello ruzzo comme llocchio i picchione

 

14

Maria Elena Grattarola

Decch se batte a fame coe pertiche

 

15

Taryn Massaro

Tempi de carestia, pane de veccia

 

16

Goffredo Testa

Sta vorda nnamo fora co llaccuso

 

17

Laura Antonozzi

Stemio zitti comme llojo

 

18

Manola Stefani

Ha da lasci sempre llnicio

 

19

Riccardo Bracci

Quanto ha fatto a rong i llino? Quanto a mella e i persichino

 

20

Arnaldo Baldi

La fa lunga quanto a cacata e Macedonio

 

21

Luca Panunzi

Quanno ho pensato per il mio culo, de quello delladdri nu mme ne curo

 

22

Francesco Bonasera (2_2011)

Cammina pesciar si n te rincresce, si nun cammini tu cammine i ppesce!

 

23

Francesco Bracci

Semo rivati di mmello

 

24

Sonia Stefanucci

Quello jotto comme e mice prene

 

25

Cristina Pallozzi & Aurora El Habib

E Natale, famme a mancia si te pare

 

26

Ilaria Fochetti

Emo chiuso a stalla mo che so scappati i bboi

 

27

Eleonora Rapiti

Si ea mozzicato a sinna a madre nun ea fatto un srdo e danno

 

28

Laura Agnitelli

Quello ci ha a casa nera comme a Madonna e Loreto

 

29

Alessandro Romani

E che a casa e Bacno?

 

30

Emanuele Poleggi

Cho na fame che bbajo

 

31

Anna Maria Grattarola

I compare co a commare fanno quello che je pare

 

32

Federico Orsolini

I lletto rosa: chi ce va, pure si n dorme se riposa

 

33

Fiore Annesi

Fiore dornello, si me d da magn tengo pe quello

 

34

Dominica Prigorschi (27_2011)

Chi bene chiude bene apre

 

35

Enrico Gnisci

Si nu scappe a precissione e Cristo morto, va a male tutto i raccorto

 

36

Federica Ercoli

I ppeggio sordo quello che nu vo sent

 

37

Marta Mecozzi

Fior de vanija, quello che ha fatto a madre fa a fija

 

38

Maria Rita Cioccolini

Fa pi na botta de mazza che cento de martello

 

39

Maria Stefani (41_2011)

Quello nun sa n parl n sta sitto

 

40

Emanuele Pierosara

Si nu sti bbono te do nu stiaffo te faccio scapp un boccale e sangue

 

41

Francesco Piermartini

Pe bbono numme pigli, ma pe gatto numme lasci

 

42

Ivo Ziaco

Si comme a sora Costanza: nun cha n culo n petto n panza

 

43

Alessandro Bracci (26_2011)

Vaje a fa bbene da i pporco!

 

44

Gianni Annesi

Pe piove e pe cac, nun tocche Dio preg

 

45

Roberta Soprani

Predicatore che predichi llAvento, nun predic pe mme che perdi tempo

 

46

Marco Mastrangeli (5_2011)

Vedi eh, i bbue je dice cornuto dallasino

 

47

Massimo Mastrangeli

Coste pi i ccartoccio che i ppepe

 

48

Marco Poli

Quello nun sa di n ire n re

 

49

Mario Rossi

Si nu sti bbono te faccio port via da i Spione

 

50

Rita Marini

Na madre bbona pe cento figli, cento figli nun so bboni pe na madre

 

51

Lorenzo Pacelli

Na bbotta e na ntenta

 

52

Francesco Bracci

Dagli che te ridagli doppo e cipolle vengono llagli

 

53

Gianluca Santini

Fioriranno ste sucche?

 

54

Americo Stefanucci

I broccoli e i predicatori doppo Pasqua n so pi bboni

 

55

Gianni Bracci

Que ce vnno d a intenne che Cristo morto de freddo

 

56

Fabio Ortenzi

Que fora i zzio, quanno nun c esso ce so io

 

57

Gino Olivieri

Meglio que che n cagge de palle

 

58

Massimo Fornicoli

Roma che Roma, lhanno fatta un sasso pe vorda

 

59

Lillo Pacelli

A predica pi bella i bbon esempio

 

60

Augusto Agnitelli

Poretto me che son chiamato lupo, laddri fanno i ddanni e io li pago

 

61

Biagio Baldassarra

Jera i ttembo che se ronghno e fae / e Biacio vette fo da soa / co na pagnotta e pane sotti raccio. / Ma lacqua lo cchiappette ll pe strae / e se vette a ripar rendo na rotte. / I troni, i lampi, i furmini e e saette / e nu rillo rendo a rotte je caette. / Subbito daa ciccia Biacio penzette. / Nu zeppo pizzutette, / i ffoco 'ppiccette, / i ppane spacchette, / i rillo cocette / e po lo magnette / ma je se rimmicidette. / Poro Biacio, comme ce rimanette!

 

62

Maurizio Annesi

A mmerda pi la rimaneggi e pi puzze

 

63

Sergio Porta

Maria Maddalena, com grossa la mia pena!

 

64

Francesco Caccia

Sa n cazzo tu du dorme llepre

 

65

Maria Angela Benedetti

Chi a gente vole cacci, piglie a scopa e se mette a scop

 

66

Amleto Blasi

Si nun te levi te scinico comme n fiasco

 

67

Gianmario Anselmi

Chi ci ha tanti quatrini sempre conta, chi ci ha la moglie bella sempre canta

 

68

Luigi Ziaco Jr

Si comme a castagna, bella de fora, drento co a magagna

 

69

Luca Moroni

Trenta d, ventotto mija, gran cojon chi se la pija

 

70

Valentina Impagnatiello

Tribbolemo come lneli

 

71

Remo Piccioni

Che tha leccato a vacca?

 

72

Luca Fornicoli

Una prece, fu Lucchesi

 

73

Gino Antonaroli

Se s vennuti pure i ccibborio

 

74

Marcello Lagrimanti

Sta vorda emo fatto carambola e piroli

 

75

Cristiano Campana

Pasquarella epifania tutte e feste so nnate via,
risponne Sammiacio e Santa Maria piano piano ecco a mia

 

76

Anna Rita

Pozzi fa lurdima!

 

77

Federico Di Prospero

Paro paro, disparo in mano

 

78

Giacomo Ceccarelli

Ma un cristiano, nun po esse padrone de pulisse i cculo co na rivorverata?

 

79

Elena Marini

Tu la sa lunga ma nu lla sa riccont

 

80

Silvana Marini

Lha fatte pi quello che Carlo in Francia

 

81

Paola Orsolini

Giri pi tu che i ccani e i mmacellari

 

82

Giorgio Orsolini

Tuttun Cristo e n Paternostro

 

83

Francesco Pierosara

So tutto ntuso come ummago e mella

 

84

Eleonora Minella

Te do nu stiaffo te faccio divent comme Simone

 

85

Valeria Sbarra (64_2011)

Quello secco comme nu cchj

 

86

Dario De Alessandris

Ma va a ssole di pprato a Valle!

 

87

Francesco Romani

Chi magne, magne, ma e bete hanno da esse ppare

 

88

Silvia Fornicoli

Stemio fitti fitti comme i ccapelli di ccapo

 

89

Emiliano Piccioni

Quanno vene a sera, gni carogna piglie vela

 

90

Tiziana Arena (90_2010)

Co a pizza e pulente ce mmollmo pure i ppane

 

 

Ancora un grazie a tutti e 90...